La Rivoluzione delle Candele profumate Yankee Candle come usarle e sceglierle

635

Chi avrebbe mai pensato che nell’era del VR, della realtà aumentata, le candele profumate sarebbero ritornate così in voga. Le Yankee Candle ora sono diventate un oggetto di moda, le decine di profumazioni incredibili, danno la possibilità di caratterizzare ogni momento ed ambiente, di lavoro o privato che sia, lo rendono più confortevole a volte forse anche magico per la loro particolarità.

MERAVIGLIE A LATINA SCONTI DAL 30% AL 50% SU TUTTE LE CANDELE PROFUMATE

Ma cosa le rende così speciali? Persino ristoranti, studi professionali i centri d’estetica le usano assiduamente per quale motivo ?

Oltre ad avere un design accattivante, con le sue giare piccole, medie o grandi, ed accessori che permettono di essere inserite in ogni ambiente, quello che le rende speciali sono due caratteristiche fondamentali.

Un vero profumo intenso che dura a lungo anche 150 ore
E la composizione totalmente naturale (100% ) quindi solo profumo e nessun odore di bruciato.

Sapete che l’olfatto è il terzo (per molte persone è il primo) senso più sviluppato? in molte occasioni questo determina una decisione, se piace o non piace una cosa, se entrare in un posto: pensate a quando passate davanti ad un panificio o ristorante … spesso sentite il profumo fin dalla strada, e non è un caso

Quindi anche nei vostri momenti speciali una candela profumante, un profumo azzeccato potrebbe determinare il successo di una serata od appuntamento.

La prima produttrice al mondo di candele profumate è la Yankee Candle, 200 milioni all’anno di pezzi.

potrebbe interessarti anche festa della mamma, idee regalo

COME SCEGLIERE LA NOSTRA FRAGRANZA

Se andate ad uno store ufficiale Yankee Candle, rimarrete sbigottiti di quante profumazioni ci siano, ed ogni mese ne escono di nuove . Quindi potrebbe essere difficile decidere cosa prendere.
Allora i consigli che possiamo darvi è provarle!!! La Yankee Mette a disposizione le tarts piccole cialde che vanno spezzate ed usate con un brucia essenze, costano pochissimo e vi danno la possibilità di gustare e sentire le varie fragranze. Un modo semplice ed economico per trovare la vostra essenza preferita e potrete prendere la vostra giara dei desideri. Una soluzione alternativa sono i votivi, piccole candele cicciotte da usare con un bicchierino o contenitore( non è un elemento da sottovalutare in quanto senza il contenitore apposito, si consumano velocemente e non bruciano in modo omogeneo, limitando anche la diffusione del profumo.

COME SI USANO LE GIARE ?

  1. Anche le candele per poterle sentire al meglio, hanno delle semplici regole d’uso: Accorciare lo stoppino a mezzo cm prima di accendere la candela e mantenerlo a mezzo cm tutte le volte che si brucia. Questo permette di allungare la durata della candela e la profumazione è ottimale
  2. Nel caso di annerimento delle giare e bicchieri in vetro, spegnere la candela, lasciare raffreddare e pulire con un panno umido.
  3. Utilizzare inoltre un portacandele appropriato da posare su una superficie protetta e resistente al calore per non rovinare la superfice
  4. Per far si che la candela bruci tutta ed in modo uniforme si consiglia di tenerla accesa almeno 3 ore per ogni volta che viene utilizzata.
  5. Anche a distanza di molto tempo esse non perdono la loro essenza come gli altri tipi di candela.
    Ma è assolutamente fondamentale non lasciarle sotto il sole o vicino a fonti di calore, che fanno evaporare le essenze della cera in superfice.

Come si usano le tarts ?

Le tarts sono diverse, non sono candele, infatti sono senza stoppino e vanno spezzate
Ma allora come si usano? E soprattutto quanto se ne usa?

  1. Vi serve un un tea light, il classico lumino brucia essenze.
    Mettete la quantità scelta sul bruciatore, accendiamo la tea light ed attendiamo; nel giro di pochi minuti vedrete la cera sciogliersi e sentirete che gli oli essenziali delizieranno il vostro olfatto
  2. La quantità dipende dalle vostre esigenze, calcolate che una tartina dura mediamente sulle 8 ore spesso anche di più, ma fate attenzione a non bruciare insieme un nuovo pezzo con uno vecchio, gli oli essenziali vengono diluiti e la profumazione è più bassa.
  3. le tartine la cera non evapora, non scompare. Quindi quando l’accendete se non emana più nessuna fragranza, gli oli sono esauriti.
    fate raffreddare il tea light e rimuovete la cera.
  4. Quest’ultimo punto è forse il più importante, come rimuovere la tart dal bruciatore.
    Yankee insegna, consigliando di mettere il bruciatore in congelatore per una decina di minuti, e la cera, ritirandosi ed essendo più solida si stacca facilmente.
    Un problema potrebbe essere se non abbiamo spazio o se il bruciatore e grande, una soluzione è usare i bastoncini dei gelati o degli spiedini. Assolutamente non usare cose in acciaio che possono rigare il bruciatore ed eliminare la vernice, in tal caso probabilmente il bruciatore in breve tempo di incrinerebbe .

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here