Studentesse morte a Ventotene, chiesta la conferma delle condanne

353

Chiesta la conferma della condanna per gli imputati nel processo per il crollo a Ventotene in cui morirono le due studentesse romane, Sara Panuccio e Francesca Colonnello, di 13 e 14 anni in gita scolastica sull’isola.

A Roma si sta svolgendo il processo in Corte d’appello. Il procuratore generale ha concluso la requisitoria chiedendo la conferma di quanto inflitto dai giudici di primo grado ai 4 imputati. La sentenza emessa a febbraio del 2014 prevedeva 2 anni e 4 mesi di reclusione per l’ex sindaco Giuseppe Assenso e il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Pasquale Romano; un anno e 10 mesi di reclusione, con sospensione della pena, per l’ex sindaco Vito Biondo e Luciano Pizzuti, dirigente del Genio Civile.

La tragedia si consumò il 20 aprile del 2010 quando un masso si staccò dalla parete rocciosa e uccise le due giovani sulla spiaggia di Cala Rossano. La parola ora passa alla difesa. Il processo riprenderà il 14 giugno. Lazio Tv

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here