Spese gonfiate ad Aprilia, nei guai sindaco e due ex assessori

198

Spese legali gonfiate, sequestrati dalla polizia 63 mila euro al sindaco di Aprilia, Antonio Terra, e a due ex assessori della giunta Meddi, Palmarino Savini e Cataldo Cosentino. L’accusa per i tre è di truffa aggravata e falso ideologico in atto pubblico per induzione.

A firmare l’esposto destinato a dare il via all’indagine che oltre al primo cittadino di Aprilia e i due ex amministratori vede coinvolto anche l’avvocato Antonio Martini, è stato il consigliere Comunale di opposizione Carmen Porcelli. L’indagine della Questura di Latina, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha indotto gli investigatori della Squadra Mobile ad approfondire alcuni aspetti, denunciati dall’esponente di minoranza, collegati a richieste di rimborso di spese legali inoltrate all’ente di Piazza Roma. Usciti vittoriosi da un’indagine della Corte dei Conti sul caso delle assunzioni facili di personale a tempo determinato due anni fa, quindi nel 2014, Terra, Cataldo e Savini presentarono al Comune di Aprilia, tramite l’avvocato Martini, una richiesta di pagamento delle spese legali da loro sostenute. Somme, stando all’indagine della Questura, lievitate dai circa 1700 euro pro capite ad oltre 20.000 euro a testa. Gli approfondimenti degli investigatori hanno consentito di stabilire come i tre amministratori all’epoca dei fatti abbiano, in concorso con il loro legale di fiducia, fraudolentemente truffato l’Amministrazione comunale, gonfiando le parcelle. L’attività investigativa ha evidenziato che le fatture erano state parzialmente contraffatte ed era stato falsamente riportato all’Ente l’avvenuto pagamento al legale, inducendo così in errore la Giunta Comunale che deliberava il rimborso in favore dei tre. Pertanto, ieri pomeriggio la Polizia ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Latina. Sotto chiave sono finiti oltre 60.000 euro presso gli istituti di credito riconducibili ai conti dei tre indagati. Intanto il consigliere comunale Carmen Porcelli, cui si deve la presentazione dell’esposto che ha dato il via all’indagine, chiede le dimissioni del sindaco Terra. Lazio Tv

SHARE

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here