Sarà l’esame autoptico a chiarire le cause della morte dell’uomo, il cui cadavere è stato scoperto questo pomeriggio in un canale che fiancheggia via Alta, a Borgo Sabotino, a due passi dalla centrale nucleare in fase di dismissione. E’ stato un agricoltore a notare il corpo e lanciare l’allarme. Quando sono arrivati sul posto i sanitari hanno potuto soltanto constare che l’uomo era già morto. Rilievi da parte della polizia scientifica. Si ipotizza anche un’auto pirata, che dopo avere investito e ucciso l’uomo, si sarebbe prontamente allontanata. Video Lazio Tv

2 COMMENTI

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here