Il derby nel passato, Latina-Frosinone in bianco e nero

Una formazione del Latina 1970-71. Da sinistra, in piedi: Cancellieri, Lucci, Paolantoni, Ludovisi, Pizzi, Benecchi; accosciati: Nuglio, Guarniero, Fracasso, Lissandro, Azzimonti.

Una formazione del Latina 1976-77. Da sinistra, in piedi: Rispoli, Pezzuoli, Ronzulli, Fadigati, Brunello, Barnabucci; accosciati: Morano, Carannante, Venuturini, Petrella, Del Prete.

“Non è una partita. È La Partita. Il Derby è il Derby. È qualcosa che ti accompagna lungo tutta l’esistenza. Una questione di famiglia perché tuo nonno ne ha parlato a tuo padre quando lo ho portato allo stadio(…) e tuo padre ne ha parlato a te(…) e tu ne hai parlato ai tuoi figli(…). Seguivate le partite della squadra del cuore e ne aspettavate una particolare : il Derby(…). Quelle casacche non erano maglie ma bandiere e, prima di vederle correre sul campo, le sentivi sventolare nel cuore(…). Come i salmoni che non possono fare a meno di risalire la corrente, ogni vero appassionato si ricorda della sfida con l’avversario di sempre e non può fare a meno di risalire quella corrente sportiva. E torna l’attesa che illuminava gli occhi di tuo padre e di tuo nonno(…). Il Derby è una questione sociale. Un fenomeno sportivo di massa come i campionati mondiali di calcio: identità collettiva nazionale e locale”.
È un passaggio del libro “Il Derby” sulla storia di tutte le sfide tra Frosinone e Latina dal 1946 al 2013, in vendita nella maggior parte delle edicole di Latina al prezzo speciale di 1,99 Euro. Il volume di 112 pagine con 118 foto, è stato curato da Piergiorgio Renna e riporta le formazioni, le cronache, le foto delle due squadre e dei giocatori più rappresentativi dei due club con aneddoti, testimonianze ed emozioni delle 46 partite di campionato e delle 18 gare di Coppa Italia, disputate dalle due rivali di sempre perché risalgono al 1948 le prime “scintille” della passione sportiva. Il primo derby in assoluto era in programma il 17 novembre 1946 ma la partita, disputata a Ceccano perché lo stadio frusinate era in costruzione, venne sospesa per impraticabilità del campo con il Latina in vantaggio grazie a un gol di Baratella e recuperata il 26 dicembre (0-0) mentre il primo derby a Latina è datato 2 marzo 1947 (1-0 gol di Pieri V).
Tante le curiosità appagate da questo volume: in campionato, Melloni è il calciatore che ha disputato più derby (nove), seguito da Crociara (otto), Del Sette e Guarniero (sette) mentre Guarniero, Plini e Quercia sono quelli che hanno segnato di più ma, considerando anche le partite di Coppa Italia, Cari è sceso in campo per undici volte; Melloni e Santarelli dieci; Cancellieri, Fadigati e Pietrantoni nove, quest’ultimo con entrambe le maglie e Santarelli, doppio ex, ha segnato nelle file del Frosinone ben sette gol in dieci match, a una media strepitosa.
Il bilancio dei derby in campionato, sorride leggermente al Frosinone con 14 vittorie contro 11 successi del Latina e 21 pareggi (43 gol giallazzurri e 39 nerazzurri) ma non è stato sempre favorevole alla squadra ciociara. Nei primi 10 derby, il Latina ha dominato con 6 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte tra il 1946 e il 1961. In particolare, i nerazzurri sono stati implacabili nei primi 5 derby disputati a Latina con 5 vittorie, 14 gol segnati e 3 subiti. Si è registrato, invece, un grande equilibrio nei secondi dieci derby, disputati tra il 1966 e il 1974 quando si affrontavano gli squadroni che collezionavano promozioni: una sola vittoria per parte e ben otto pareggi. Tra il 1975 e il 1987, è maturata un’inversione di tendenza. Una vittoria per parte e due pareggi nelle ultime quattro sfide. In campionato, la vittoria più netta del Latina è datata 12 febbraio 1961 (4-0) e tre volte i nerazzurri hanno festeggiato in Ciociaria mentre la loro ultima vittoria è dell’11 marzo 2012 (2-0 con gol di Burrai e Giacomini).
Tanti i calciatori che hanno disputato il derby in campionato con entrambe le casacche: Atzori, Brunello e Vacca (promossi sia con il Frosinone che con il Latina) e i difensori Amato, Calisti, Gagliarducci, Gorghetto, Garzia, Gerli, Maggiolini, Pascucci, Sabatelli, Sanguedolce, Vitale; i centrocampisti Buonocore, Cosimi, Di Trapano (indimenticata bandiera nerazzurra), Lombardozzi, Marchetti, Passalacqua Robbiati; gli attaccanti Albani, Artistico, Di Pietro, Jefferson, Mariotti, Mandarelli.

728

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.