La soluzione ai tuoi problemi in casa

C’è chi decide di tagliare i capelli, chi di partire all’avventura, chi di lasciare il proprio lavoro per tentare un nuovo percorso professionale. Sono tanti i modi per dare una svolta – che il tempo dirà quanto positiva sia stata – alla nostra vita. Uno di questi, altrettanto radicale seppur in maniera diversa, è decidere di ristrutturare la propria casa. A meno che non cada a pezzi, motivo per cui i lavori hanno una necessità oggettiva, spesso la decisione di cambiare aspetto alla propria abitazione – quindi al proprio “nido”, al “porto sicuro” della nostra vita – ha motivazioni anche psicologiche.

La vogliamo sicuramente più bella e funzionale, oltre che più moderna, rispetto a quanto sia già, ma quello che in fondo cerchiamo è che somigli di più a come noi siamo diventati, che risponda alle nostre esigenze di oggi e di domani, cambiate nel tempo rispetto a quelle che avevamo in passato.

E allora, che si tratti solo di decidere di mettere degli impianti antifurto e di adottare sistemi automatici di controllo degli ambienti che ci facciano sentire sicuri, perché non abbiamo questa sensazione quando ci chiudiamo la porta dietro le spalle, o che si senta la necessità di cambiare posizione a porte e finestre per far entrare più luce perché vogliamo uscire da un periodo buio in tutti i sensi e vogliamo inondarci di luce e calore, sicuramente un risvolto psicologico alla nostra decisione c’è.
Si può anche decidere di rivedere gli spazi interni per avere quella sensazione di benessere che ci dà la consapevolezza di poter finalmente usufruire di tutto lo spazio a disposizione, senza sprechi di alcun genere.

Certamente, come già accennato prima, la decisione di ristrutturare la propria abitazione può essere molto più “profana” e dipendere dalla necessità di apportare modifiche alla parte impiantistica (sistema di scarico, tubature e allacciamenti elettrici) o strutturale, oppure di dover cambiare, in quanto rovinati, pavimenti, serramenti o infissi.

Qualsiasi sia il motivo che ci spinge a “mettere mani” alla nostra casa, prima di qualsiasi intervento occorre capire come muoversi per non prendere “fregature” e ottenere il miglior rapporto qualità/prezzo, affidandosi a professionisti e imprese serie. Anzi, meglio che l’impresa sia una sola, in modo che possa gestire qualsiasi tipo di inconveniente o problema che dovesse sorgere senza ricorrere al purtroppo frequente scaricabarile tra le varie ditte o sui singoli artigiani.

Ma come fare la scelta giusta? Una grossa mano ce la fornisce il portale https://www.unaiutoincasa.com/ , che offre la possibilità di trovare i professionisti, tecnici e artigiani migliori della nostra zona, consentendoci di confrontare prezzi e servizi, verificando i lavori già svolti e i giudizi degli utenti.
In più possiamo usufruire dei consigli per risparmiare e per poter usufruire di tutte le agevolazioni e detrazioni fiscali previste dalla normativa in vigore.

Il servizio – gratuito – ci permetterà di verificare la fattibilità di quanto abbiamo soltanto immaginato: professionisti del settore, come geometri e architetti, svilupperanno le nostre idee rendendole realistiche. Ci accorgeremo, nella stragrande maggioranza dei casi, che quello che avevamo pensato inizialmente ha man mano cambiato forma: a volte il progetto viene ridimensionato, a volte modificato, ma sempre migliorato e studiato in rapporto al nostro budget.

Avremo così, prima ancora di iniziare i lavori, un’idea precisa di quale sarà la spesa esatta e di come diventerà la nostra casa, che – grande o piccola che sia – dovrà rispondere soprattutto a una caratteristica: dovrà essere davvero “a misura” nostra.

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here