Cresce il mercato delle seconde case in Italia: come risparmiare dopo l’acquisto?

Con il continuo calo dei prezzi a metro quadro che ancora affligge il settore immobiliare, e nell’attesa di una vera e propria ripresa, in questo periodo il mercato delle seconde case nel nostro paese sta vivendo un periodo particolarmente florido.

Mercato delle seconde case: la situazione in Italia

Secondo quanto emerge dai report pubblicati da Nomisma e Fimaa infatti, in Italia i dati relativi all’acquisto di seconde case sono in continua crescita. Stando ai suddetti rapporti, le transazioni immobiliari relative alle seconde abitazioni sono aumentate del +3,5% nel 2017.

In questo mercato, hanno ottenuto un grande successo le località lacustri in particolare, al punto che le seconde case al lago hanno ottenuto un aumento delle compravendite pari al +8%. Seguono poi le case al mare, la cui crescita si è stabilita intorno ai 5 punti percentuali, mentre invece mostrano una certa flessione le compravendite delle seconde case in montagna (-4,3%).

Come risparmiare dopo l’acquisto?

Dato che, dunque, comprare una casa rappresenta di per sé una grossa spesa economica, è opportuno innanzi tutto studiare dei metodi per risparmiare in seguito all’acquisto.

Basti pensare ad esempio alle voci di costo legate alle bollette energetiche, dato che con l’aumento avvenuto quest’anno nelle tariffe di luce e gas, è facile prevedere un rincaro molto importante in termini annui. Secondo le previsioni del Codacons, infatti, le famiglie italiane arriveranno a spendere un extra in bolletta pari al +46%: una cifra che si aggira intorno agli 80 euro in più all’anno.

Se dunque, come pare, i rincari più importanti riguarderanno in special modo chi consuma poco, è il momento opportuno per cercare offerte che sappiano ritagliarsi sulle bollette di una seconda casa quali, ad esempio,
quelle proposte da Accendi Luce e Gas
. Piuttosto che attendere, ora che il settore è stato vivacizzato dalla prossima apertura del libero mercato, è opportuno dedicare fin da subito un’attenzione particolare alle proposte dei diversi fornitori.

Altri consigli per economizzare

Ci sono inoltre altri metodi per poter risparmiare una volta acquistata la seconda casa. Rinunciare all’installazione di una connessione internet e affidarsi a opzioni ricaricabili, ad esempio, potrebbe essere una scelta adatta, considerando soprattutto il tempo che una famiglia passa all’interno di una seconda casa.

Anche per quanto riguarda l’arredamento, infine, è possibile utilizzare una serie di accorgimenti volti al risparmio. Si potrebbe innanzi tutto visitare i mercatini dell’usato o le fiere di settore, dove è possibile trovare mobili di ottima qualità a prezzi concorrenziali, oppure si può decidere di dedicarsi al riciclo creativo e al fai da te, che possono essere ottimi sistemi per economizzare e dare sfogo alla propria creatività.
In sintesi, le opzioni di risparmio sulle seconde case esistono e non sono poche. Occorre dunque sfruttare il momento attuale, ma farlo con intelligenza e informandosi compiutamente.

Rispondi a

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.