Provincia

La delegazione setina ha partecipato mercoledì scorso all’udienza generale del Papa in piazza San Pietro

Un momento di straordinaria emozione quello vissuto dai componenti dell’Associazione della Passione di Cristo di Sezze, guidati dal presidente del sodalizio, Elio Magagnoli, e dal regista della Passione del venerdì santo, Piero Formicuccia. Accompagnata dal sindaco di Sezze, Andrea Campoli, la delegazione setina ha infatti partecipato mercoledì scorso all’udienza generale del Papa in piazza San Pietro, al termine della quale ha avuto modo di salutare direttamente Papa Francesco intrattenendosi con lui in un breve colloquio. Il presidente Magagnoli ha brevemente illustrato al Pontefice alcune delle figure presenti in piazza con la delegazione e vestite con i tradizionali costumi della notissima Passione di Cristo, donando poi al Papa la grande croce di Sezze in miniatura. Il sindaco Campoli gli ha invece donato l’immagine di San Carlo da Sezze in bassorilievo d’argento, portando a Papa Francesco i saluti di tutta la comunità di Sezze.
Il più emozionato era forse il presidente Magagnoli, che così racconta l’incontro con il Pontefice: “Ho ringraziato Papa Francesco per la sua bellissima lettera di saluto, che nei giorni ci ha inviato insieme alla sua speciale benedizione ad accompagnare la Sacra Rappresentazione del venerdì santo di Sezze e quella straordinaria che abbiamo realizzato la stessa sera dell’Udienza papale in piazza San Francesco d’Assisi a Roma. Ho anche avuto modo di ricordare al Papa che Sezze è la terra che ha dato i natali a Mons. Ubaldo Calabresi, nunzio apostolico in Argentina scomparso da pochi anni e che il Papa conosce davvero bene per essere stato da lui nominato vescovo. Per la nostra Associazione si è trattato di un momento che resterà nella storia. Ringrazio anche il segretario personale di Papa Francesco, Padre Yohannis Lahzi Gaid, che ci ha accolto in piazza San Pietro e che ha favorito questo eccezionale incontro”.
E’ stato in particolare il regista della Sacra Rappresentazione, Piero Formicuccia, ad illustrare al Santo Padre le varie figure presenti in piazza San Pietro ad impersonare alcuni dei più importanti protagonisti della Passione di Sezze: “Il Papa ci ha onorato del suo saluto e della sua attenzione - afferma Formicuccia – rendendosi molto disponibile anche ad essere fotografato insieme a tutto il nostro gruppo di attori. Questo incontro ci darà altri stimoli per rappresentare al meglio la nostra storica processione del venerdì santo e da lui abbiamo tratto ulteriore forza per la rappresentazione che abbiamo tenuto qualche ora dopo a Piazza San Francesco d'Assisi, antistante il Santuario francescano di San Francesco a Ripa dove riposano le spoglie di San Carlo da Sezze”.
“E’ stata una emozione grandissima – afferma il sindaco Campoli – poter dialogare con il Pontefice in tono cordiale ed anche scherzoso su Sezze e le sue tradizioni, sottolineando che la nostra terra ha dato i natali a San Carlo da Sezze, amatissimo ancora oggi dalla nostra comunità. Ho fatto cenno anche alle tradizioni culinarie del nostro paese, tra cui il rinomato carciofo che il Papa ha mostrato di conoscere e apprezzare direttamente: per questo nei prossimi gliene faremo dono”.
Davvero migliore viatico non poteva esserci per l’Associazione della Passione di Cristo di Sezze, impegnata nella organizzazione della storica processione de venerdì santo per le vie del paese.
Tutte le informazioni relative alla storia e tradizione della Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo di Sezze si possono trovare sui siti web www.passionedisezze.it, www.setino.it.

 
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS